Il cancro alla prostata in cui la cura di San Pietroburgo

Dritto: Berrettini o Nadal

Recidiva di radiazioni cancro alla prostata

Secondo i medici britannici, uno degli otto uomini nel mondo viene erroneamente diagnosticato un cancro alla prostata. Tuttavia, secondo gli oppositori dei ricercatori, il cancro alla prostata in cui la cura di San Pietroburgo positivo dell'analisi non è ancora motivo di allarme. Questi esperti ritengono che alcuni uomini con un livello di PSA elevato non abbiano bisogno di cure costose, poiché una malattia che si sviluppa lentamente non rappresenta una minaccia per la loro vita.

Siamo sicuri che questo metodo diagnostico sia estremamente necessario per prevenire possibili ricadute e fermare la malattia in tempo. Questa recensione valuta i vantaggi e gli svantaggi dei principali metodi per diagnosticare e stadiare il cancro alla prostata, fornisce informazioni sui moderni metodi di stadiazione high-tech e nomogrammi. Vengono considerate le cause degli errori che si verificano nella diagnosi e nella stadiazione del cancro alla prostata.

Migliorare l'efficacia del trattamento del cancro alla prostata cancro alla prostata è uno dei problemi più urgenti dell'urologia moderna. Nel mondo del carcinoma prostatico occorrono posizioni nella struttura dell'incidenza di neoplasie maligne. Allo stesso tempo, negli ultimi tre decenni, il numero di uomini morti per questa malattia è aumentato [2]. Nella stadiazione clinica, al fine di chiarire la distribuzione locale della neoplasia della ghiandola prostatica e identificare metastasi locali e distanti, inoltre, vengono utilizzati vari metodi per ottenere un'immagine: tomografia computerizzata TCrisonanza magnetica MRIscintigrafia delle ossa scheletriche, ecc.

Tuttavia, i risultati Questi metodi possono essere interpretati erroneamente a favore di ipoglicemia e sovradiagnosi. I lavori di molti ricercatori sono dedicati all'ottimizzazione dello screening e della diagnosi precoce del cancro alla prostata []. Prima di essere introdotto nella pratica clinica diffusa del PSA, il PRI era l'unico metodo per diagnosticare il cancro alla prostata.

A causa del fatto che entrambi questi metodi hanno un il cancro alla prostata in cui la cura di San Pietroburgo diagnostico indipendente, si consiglia di utilizzare la loro combinazione.

PSA e suoi derivati. Nonostante il livello di PSA nel plasma sanguigno aumenti con varie malattie della ghiandola prostatica - cancro alla prostata, iperplasia prostatica benigna BPH e prostatite, il PSA rimane l'unico marker utilizzato per la diagnosi precoce del cancro alla prostata.

Tuttavia, non esistono standard internazionali universalmente accettati per i valori soglia di PSA che potrebbero essere utilizzati per diagnosticare il cancro alla prostata [7]. I risultati di un recente studio sulla prevenzione del cancro alla prostata negli Stati Uniti hanno confermato che molti uomini possono avere un cancro alla prostata nonostante il cancro alla prostata in cui la cura di San Pietroburgo bassi livelli di PSA [8] vedi Tabella 1.

Un marker relativamente nuovo e attualmente intensamente studiato è PCA3 mRNA non codificante specifico della prostatache è determinato nei sedimenti urinari dopo il massaggio prostatico. Questo marker ha una maggiore sensibilità e specificità rispetto al PSA, non dipende dal volume della prostata e dalla presenza di prostatite nel paziente [13].

Un numero relativamente ridotto di lavori pubblicati sull'analisi del valore diagnostico di questo marcatore non consente di raccomandarlo per un ampio uso nella pratica clinica. La classica immagine di una formazione ipoecogena localizzata nella zona periferica della prostata non è sempre riscontrata, pertanto TRUS non è classificato come un metodo che consente di rilevare in modo affidabile la presenza di cancro alla prostata.

Il controllo della TRUS si è diffuso quando si esegue una biopsia della prostata. Biopsia della prostata La biopsia della prostata è un metodo affidabile per verificare la diagnosi di cancro alla prostata.

Molti autori hanno proposto vari metodi per eseguire questo studio, differenziando il numero e la posizione delle iniezioni di biopsia. Con un volume di pancreas di cm3, deve essere eseguita una biopsia di almeno 8 punti. Con l'aumento del numero di punti superiore a 12, la precisione dell'analisi non cambia in modo significativo [14].

Sulla base dei risultati dello studio britannico sulla diagnosi e il trattamento del cancro alla prostata, è stata raccomandata una biopsia da 10 punti [15]. È consuetudine distinguere la stadiazione clinica sulla base di dati PRE, determinando i livelli di PSA, radiografica, radioisotopica e altri metodi di ricerca clinica, nonché la stadiazione patologica, che diventa possibile dopo l'analisi morfologica della ghiandola prostatica, delle vescicole seminali e dei linfonodi.

La stadiazione patologica in modo più accurato ci consente di stimare la diffusione della malattia e giudicare la sua prognosi. I fattori prognostici patologici-anatomici più importanti dopo la prostatectomia radicale sono il grado di differenziazione della neoplasia, il margine chirurgico positivo, la diffusione extracapsulare del tumore, la sua invasione nelle vescicole seminali e la metastasi ai linfonodi pelvici. Le informazioni sugli errori nella stadiazione patologica non sono incluse in questa revisione della letteratura.

DRE consente di determinare non solo la presenza di cancro alla prostata, ma anche il grado della sua distribuzione locale. Un tumore palpabile nella prostata è un sintomo caratteristico del carcinoma prostatico scarsamente differenziato il grado di malignità secondo Gleason è di punti.

La sensibilità e la riproducibilità dei PRI sono molto basse, il che porta ad una sottostima e ad una sovrastima dell'incidenza del cancro alla prostata.

Un livello più elevato di PSA nel plasma sanguigno indica indirettamente un maggior grado di diffusione del cancro alla prostata, ma non consente di predire in modo attendibile né il suo stadio clinico né quello patologico [18, 19]. TRUS in combinazione con l'ecografia color Doppler consente il cancro alla prostata in cui la cura di San Pietroburgo visualizzazione dei vasi sanguigni che passano attraverso la capsula, che è tipica per la disseminazione extracapsulare del tumore [21, 22].

Tuttavia, questa tecnica ha una bassa riproducibilità e pertanto è classificata come ausiliaria. Biopsia della prostata In base ai risultati della biopsia della prostata, è possibile valutare il grado di diffusione locale del carcinoma della prostata, nonché il grado di malignità della neoplasia in punti secondo la scala di Gleason. La percentuale di tessuto affetto è il fattore prognostico più affidabile per il rischio di invasione tumorale nelle vescicole seminali e nella diffusione extracapsulare del tumore.

La TC e la risonanza magnetica non consentono in modo affidabile di giudicare l'entità della diffusione del cancro alla prostata per raccomandarli come metodi di esame obbligatori. La combinazione della RM a contrasto e della risonanza magnetica nell'amplificazione in modalità T2 e nell'uso della spettroscopia MRI consente una migliore verifica del tessuto tumorale e diagnosticare la diffusione del tumore extracapsulare [23]. Metodi high-tech per la stadiazione del cancro alla prostata.

Tra le ragioni che portano a errori nella diagnosi e nella stadiazione del cancro alla prostata sono soggettive e oggettive. In conclusione, va notato che negli ultimi anni sono stati fatti tentativi per migliorare i metodi di diagnosi precoce e stadiazione del cancro alla prostata.

Tuttavia, vi è la necessità di creare nuovi metodi più accurati per identificare il cancro alla prostata clinicamente significativo. È necessario un ulteriore sviluppo di radiofarmaci specifici per la prostata. Inoltre, è importante unificare l'interpretazione dei dati - l'uso delle raccomandazioni dell'Associazione europea di urologia. Quasi la metà dei tumori della prostata, classificati come tumori a crescita lenta, aveva in realtà una maggiore aggressività.

Queste conclusioni sono state fatte da ricercatori del Regno Unito. Gli scienziati dell'Università di Cambridge hanno analizzato la stadiazione del cancro alla prostata prima e dopo la resezione chirurgica in più di pazienti. Il tumore, inizialmente classificato dopo una biopsia a crescita lenta e che permetteva il trattamento sotto forma di osservazione attiva, era un grande pericolo.

I sondaggi dopo la prostatectomia hanno mostrato una forma più aggressiva della malattia rispetto a quanto originariamente pensato. Inoltre, pazienti su hanno metastatizzato al di fuori della ghiandola prostatica durante l'esame dopo la prostatectomia. I risultati indicano la necessità di sviluppare metodi diagnostici più accurati che consentano immagini MRI e alcuni tipi di biopsia per classificare in modo affidabile l'aggressività del tumore e fare previsioni sulla sua crescita.

Le diagnosi errate identificate dagli scienziati sono state fatte usando varie tecniche di gradazione tumorale, ed è impossibile concludere che uno qualsiasi dei metodi utilizzati sia superiore: è necessario sviluppare nuovi approcci. Determinazione accurata dell'aggressività del tumore è di grande importanza per il trattamento del cancro alla prostata.

Per molti pazienti, il cosiddetto ottimale. Questo approccio è giustificato dalla lenta crescita del tumore, che fino alla fine della vita non ha il tempo il cancro alla prostata in cui la cura di San Pietroburgo acquisire una dimensione che è pericolosa per la vita o ha sintomi pronunciati. Di tutte le tattiche di trattamento del cancro alla prostata, l'osservazione attiva, a condizione che sia correttamente selezionata, fornisce meno disagio al paziente.

Tuttavia, lo studio ha dimostrato che in più della metà dei pazienti l'osservazione attiva è stata scelta erroneamente e il trattamento invasivo è stato richiesto per cinque anni. Se la terapia è stata effettuata immediatamente dopo la diagnosi, la sopravvivenza del paziente sarebbe molto più alta. Questa recensione valuta i vantaggi e gli svantaggi dei principali metodi per la diagnosi e la stadiazione del cancro alla prostata, fornisce informazioni sui moderni metodi di stadiazione high-tech e nomogrammi.

Questa è una revisione dei metodi per la diagnostica e la stadiazione del cancro alla prostata. Gli ultimi high-tech e nomogrammi sono dimostrati. Cause degli errori che si verificano durante il cancro alla prostata diagnosticati ed esaminati. F Questa recensione valuta il cancro alla prostata in cui la cura di San Pietroburgo vantaggi e gli svantaggi dei principali metodi per la diagnosi e la stadiazione del cancro alla prostata, fornisce informazioni sui moderni metodi di stadiazione high-tech e nomogrammi.

Metodi per la diagnosi del cancro alla prostata - include una valutazione dei risultati dell'esame rettale digitale PRIdeterminando il livello di PSA nel plasma sanguigno. Tuttavia, i risultati Questi metodi possono essere interpretati erroneamente a favore di entrambi ipo- e sovradiagnosi. Valore predittivo positivo. Nonostante il livello di PSA nel sangue aumenti con varie malattie della ghiandola prostatica - il cancro alla prostata in cui la cura di San Pietroburgo alla prostata, iperplasia prostatica benigna ghiandola prostatica e prostatite, il PSA rimane l'unico marker utilizzato per la diagnosi precoce del cancro alla prostata.

Il quadro classico della formazione ipoecogena localizzata nella zona periferica della prostata non è sempre riscontrato, pertanto TRUS non è classificato come metodo che consente di rilevare in modo affidabile la presenza di cancro alla prostata. È consuetudine distinguere il cancro alla prostata in cui la cura di San Pietroburgo stadiazione clinica basata su dati PRE, determinando i livelli di PSA, raggi X, radioisotopi e altri metodi di ricerca clinica, nonché la stadiazione anatomica patologica, che diventa possibile dopo l'analisi morfologica di una prostata il cancro alla prostata in cui la cura di San Pietroburgo, vescicole seminali e linfonodi.

La stadiazione patologica-natomica in modo più accurato ci consente di stimare la diffusione della malattia e giudicare la sua prognosi. I fattori prognostici patologici e anatomici più importanti dopo la prostatectomia radicale sono il grado di differenziazione il cancro alla prostata in cui la cura di San Pietroburgo neoplasia, una regione chirurgica positiva, la diffusione extracapsulare del tumore, la sua invasione nelle vescicole seminali e la metastasi ai linfonodi pelvici.

TRUS in il cancro alla prostata in cui la cura di San Pietroburgo con l'ecografia color Doppler consente la visualizzazione dei vasi sanguigni che passano attraverso la capsula, che è tipica per la disseminazione ex capsulare della neoplasia [21, 22]. Biopsia della prostata In base ai risultati della biopsia prostatica, è possibile stimare il grado di diffusione locale del carcinoma della prostata, nonché il grado di malignità. La combinazione di RM a contrasto e risonanza magnetica in modalità di amplificazione T2 e l'uso della spettroscopia MRI consente di verificare meglio il tessuto tumorale e diagnosticare la diffusione del tumore extracapsulare [23].

Metodi high-tech di stadiazione di PF. Chissov I. Quinn M. Modelli e tendenze nell'incidenza del cancro alla prostata, sopravvivenza, prevalenza e mortalità. Ilic D. Andriole G.

L, Crawford E. D, Grubb R. Schröder F. Valutazione del test di screening per il cancro alla prostata. Cancro Inst. Semjonow A. Discordanza dei metodi di analisi. Cari pazienti! In questa pagina pubblichiamo le vostre domande sul trattamento del cancro alla prostata in Germania.

Le domande ci inviano un'email. Le domande più frequenti sul cancro alla prostata e sul trattamento del cancro in Germania sono pubblicate qui. Si prega di indicare il proprio numero di telefono per contattarvi. Anche nella domanda indica la tua età, lo stadio del cancro alla prostata, la quantità di punti per Glisson e il valore corrente di PSA. Le risposte saranno più accurate. Ho 62 anni, non sono stufo di nulla, un mese fa ho fatto una biopsia prostatica e mi è stato diagnosticato uno stadio di cancro alla prostata 1.