Quando somministrata la chemioterapia nel cancro alla prostata

La chemioterapia è dolorosa? Che impatto ha sulla vita quotidiana del paziente?

Come condurre operazioni prostatico

La chemioterapia anche nota come chemio è un tipo di cura dei tumori che usa farmaci per distruggere le cellule malate. I danni alle cellule sane possono causare effetti collaterali che, spesso, regrediscono o scompaiono del tutto con la fine quando somministrata la chemioterapia nel cancro alla prostata terapia.

Indipendentemente dal luogo scelto per la cura, il vostro medico e gli infermieri controlleranno gli eventuali effetti collaterali e modificheranno la terapia, se necessario. Ad esempio potreste essere sottoposti a chemioterapia per una settimana e poi avere tre settimane di riposo. Queste 4 settimane costituirebbero un ciclo. Il periodo di quando somministrata la chemioterapia nel cancro alla prostata dà al vostro corpo la possibilità di costruire nuove cellule sane.

Non è consigliabile saltare una seduta di chemio, ma a volte il medico potrebbe modificare la frequenza della terapia. Si noti che è possibile ricorrere in alcuni casi a terapie adiuvanti di natura diversa, come ad quando somministrata la chemioterapia nel cancro alla prostata terapie ormonali, radioterapia, …. Alcune persone non si sentono per niente bene dopo la seduta. Potete prepararvi ad affrontarlo in questo modo:. Dipende dal tipo di sostanza chemioterapica prescritta e dagli altri tipi di farmaci che avete intenzione di assumere.

Per essere più precisi potreste portare dal medico tutte le scatole di medicinali che assumete. È necessario che il medico sappia:. Consultate il medico prima di assumere qualsiasi altro farmaco, vitamine, sali minerali, integratori alimentari o farmaci erboristici. Alcuni di questi farmaci possono influenzare il funzionamento della chemioterapia.

Durante la chemioterapia chiedete consiglio al vostro medico prima di assumere uno di questi prodotti. Il vostro medico vi prescriverà esami fisici e medici come ad esempio analisi del sangue e radiografie. Vi chiederà anche come vi sentite. Gli studi clinici sul cancro definiti anche come studi sulla cura del cancro o studi sperimentali sperimentano nuove terapie per le persone affette da tumore.

Possono essere sperimentazioni di. Lo scopo di questi studi clinici è quello di trovare modi migliori per aiutare le persone affette da tumore. Prima quando somministrata la chemioterapia nel cancro alla prostata dare il vostro consenso alla partecipazione a uno studio clinico, documentatevi su:.

Gli effetti collaterali sono problemi causati dalla terapia contro il cancro. Tra gli effetti collaterali più frequenti della chemioterapia troviamo:. La chemioterapia causa effetti collaterali proprio quando danneggia queste cellule sane. Potreste avere molti effetti collaterali, alcuni, o nessuno, dipende dal tipo e della quantità di sostanza chemioterapica che assumete e dalle reazioni del vostro corpo.

Prima di iniziare la chemio, parlate apertamente con il medico dei probabili effetti collaterali che potreste dover affrontare. La durata degli effetti collaterali dipende dal vostro stato di salute e dal genere di chemioterapia alla quale siete sottoposti; spesso gli effetti collaterali scompaiono del tutto quando la chemioterapia è finita, ma alle volte possono passare mesi o persino anni prima di scomparire del tutto.

A volte la chemioterapia causa effetti collaterali a lungo termine con cui dovrete imparare a convivere. Tra di essi possiamo trovare danni quando somministrata la chemioterapia nel cancro alla prostata. Alcuni tipi di chemioterapia potrebbero causare un secondo tumore a distanza di anni: chiedete al medico quali possibilità avete di sviluppare effetti collaterali a lungo termine. I medici conoscono diversi modi per prevenire o curare gli effetti collaterali della chemioterapia e aiutare a riprendervi dopo ogni seduta.

Parlate con il vostro oncologo degli effetti collaterali che potreste avere e che temete e lui vi suggerirà che cosa fare. Fate sempre sapere al medico tutti i cambiamenti che notate: potrebbero essere sintomi di un effetto collaterale. Alcune forme di chemioterapia possono diventare causa di disturbi e sintomi inerenti la sfera sessuale, ovviamente con ricadute diverse tra uomini e donne.

Nelle donne la chemioterapia…. In realtà non sono soltanto i capelli a cadere, ma anche i…. Alcuni tipi di chemioterapia possono causare nausea, vomito, entrambi i disturbi. Salve, esistono farmaci come i bifosfonati che possono dare un aiuto, quando somministrata la chemioterapia nel cancro alla prostata occorre che sia valutata da uno specialista per avere la cura più adatta per la sua situazione.

Ho mio padre che si è operato un tumore alla vescica ma è normale che con le chemio ha la febbre e dolori muscolari…. Ovviamente lo faccia anche presente ai medici che lo seguono. Cosa vuol aplasia? Mi hanno detto che lo sono, ma durante la visita di controllo ero agitata e non mi è venuto da chiedere spiegazioni.

Il termine indica una diminuzione della quantità delle cellule del sangue globuli rossi, bianchi e piastrine ; è una condizione piuttosto comune, che quando necessario viene trattata per ridurre il rischio di infezioni ed emorragie. No, grazie Si, attiva. Ultima modifica Roberto Gindro laureato in Farmacia, PhD. Articoli Correlati Sterilità, impotenza e problemi urinari da chemioterapia Alcune forme di chemioterapia possono diventare causa di disturbi e sintomi inerenti la sfera sessuale, ovviamente con ricadute diverse tra uomini e donne.

Nausea e vomito durante la chemioterapia: cosa mangiare? Domande e risposte. Altre domande. Vuoi abilitare le notifiche?